Associazione lacaniana internazionale - Torino

EDITORIALE
di Graciela Peña Alfaro

ELOGIO DEL VUOTO.

Il vuoto, secondo Aristotele, suscita orrore, l’horror vacui, dal quale persino la natura rifugge tentando di riempire ogni spazio.   Di tutt’altro avviso erano gli atomisti del VII secolo A.C. per i quali il vuoto era un elemento necessario; anzi, costituiva il principio per l’esistenza degli enti.  Era proprio il vuoto ciò che consentiva il movimento degli atomi. 

Noi, immersi nella contemporaneità siamo, da questo punto di vista, decisamente aristotelici.  Il vuoto ci provoca, se non orrore, quanto meno inquietudine, imbarazzo, mette a nudo davanti a noi stessi e agli altri la nostra incompletezza, la nostra limitatezza, la nostra solitudine.  E se nemmeno tanti decenni fa il vuoto, con la sua coorte di noia, di tedio, di fastidio era ritenuto una parte ineluttabile dell’esistenza, oggi il formidabile sviluppo dell’informatica ha mutato radicalmente il nostro modo di concepire la realtà offrendo la possibilità, ma solo immaginariamente, di sradicare il vuoto dalla nostra esistenza.

Alla fine del 1954, pochi anni dopo la nascita della cibernetica, Lacan presagiva che le macchine avrebbero rivoluzionato la vita degli uomini: “Il senso della macchina sta per cambiare completamente, per tutti voi, che abbiate o meno aperto un libro di cibernetica” e a metà degli anni Settanta Bill Gates profetizzava che in un futuro in ogni casa ci sarebbe stato un computer “con il quale lavorare, imparare e divertirsi”. [...]

scarica PDF

     
 
In evidenza
• E' stato pubblicato il calendario di attività 2016-2017
[vai alla pagina]

• E' stata pubblicata la pagina Facebook dell'Associazione Opificina di Savigliano. Fra gli altri, i suoi membri sono Fabriziio Gambini, Susana Morath, Luciana Testa e Alexis Chiaris [vai alla pagina]

Sabato 21 e domeica 22 gennaio 2017, Ore 9:30 a 17;30 Seminario d'inverno 2017. "Ce n'est pas moi". Studio dei testi di Freud, in particolare L'io e l'es, Psicologia delle masse e analisi dell'Io, L'uomo Mosé e la religione monoteista e L'avenire di un'illusione. Espace Reuilly, 1 Rue Hénard, 75012 Paris, 9:30-17:30. Per maggiori informazioni consulta il sito dell'ALI http://www.freud-lacan.com/fr/


 
Giovedì 26 gennaio 2017 Ore 19:00 GLI SCHEMI FREUDIANI DELL’APPARATO PSICHICO NEL SEMINARIO II A cura di Marilena De Luca
Ore 20:30 IL TRATTO DEL CASO A cura di Janine Marchione-Eppe e Renata Miletto - Cso. Vittorio Emanuele 172, Torino

Giovedì 19 gennaio 2017 Ore 19:00 INTRODUZIONE AL SEMINARIO II E PRIME LEZIONI A cura di Graciela Peña Alfaro
Ore 20:30 LA TOPOLOGIA E IL TEMPO A cura di Luciana Testa e Fabrizio Gambini - Cso. Vittorio Emanuele 172, Torino

Giovedì 12 gennaio 2017 Ore 19:00 AL DI LA’ DEL PRINCIPIO DI PIACERE NEL SEMINARIO II A cura di Graciela Peña Alfaro