Associazione lacaniana internazionale - Torino

EDITORIALE
di Marilena De Luca

"SPECCHIO DELLE MIE BRAME..."

Che cosa adombra e nel contempo illumina lo specchio della favola di Biancaneve? Perché alla regina non è sufficiente vedere, vedersi e rispondersi con il proprio sguardo? Per quale ragione la favola necessita che la risposta arrivi da un altrove, da una voce al di là dello specchio? E soprattutto che cosa chiede la regina? Solo una conferma estetica o non piuttosto “chi è lei”? Perché poi un personaggio, rappresentato come potente, necessita di conferme e di annientare una presunta rivale, nelle vesti di una fragile bimba?

Le favole sono da sempre il modo in cui, talvolta senza rendercene pienamente conto, narriamo ai bimbi ciò che ci accede come umani. Sappiamo che un cane, un gatto o un animale in genere attacca come un rivale la propria immagine allo specchio e non la riconosce mai come propria, il piccolo d'uomo sembra in grado di farlo già a sei mesi. Che cosa glielo consente? E' una cosa così consueta ciò che fa in modo che possa accadere, da essere dato per scontato. La questione è che, almeno per quanto ne sappiamo, nessun simile dice al cane e al gatto: “quello sei tu”. Invece per il piccolo d'uomo c'è qualcuno, di solito una mamma, ma non necessariamente, che risponde ad una domanda inespressa: “Sei tu piccolo/piccola...e vedi ci sono anch'io lì, proprio come te”. Il tramite dello specchio consente al cucciolo umano un abbozzo di intuizione della forma del proprio corpo e del suo situarsi nello spazio in relazione ad altri corpi ed oggetti.

In tale paradossale vedersi guardato/a dai propri occhi, che non si sanno essere propri, è essenziale la parola che viene dall'altro perché il bambino possa anticipare immaginariamente la forma totale del proprio corpo, assumere una certa immagine di sé iniziando a percorrere processi di identificazione. [...]

scarica PDF

     
 
In evidenza
• Sono state pubblicate le lezioni IV e V del seminario Le Psicosi di Lacan a cura di Nicolas Dissez e Isabelle Tokpanou [visita il sito]

• Sono state pubblicate le lezioni VI e VII del seminario Le Psicosi di Lacan a cura di Chiari Alexis, Le Coat-Kreissig Patricia, Nusinovi Valentin. [visita il sito]

• Sono state pubblicate le lezioni VIII e IX del seminario Le Psicosi di Lacan a cura di Maria Belo e Louis Schiara. [visita il sito]

 
Giovedì 22 febbraio 2018 Ore 19 IL TRATTO DEL CASO A cura di Renata Miletto e Marilena De Luca
Ore 20:30 SEMINARIO III LE PSICOSI DI LACAN LEZIONE VII A cura di Graciela Peña Alfaro

Giovedì 15 febbraio 2018 Ore 20-22 TOPOLOGIA E CLINICA A cura di Luciana Testa

Mercoledì 14 febbraio 2018 Ore 9:30-12 IL REALE NELLA VITA E NELLA CLINICA PSICOANALITICA A cura di Fabrizio Gambini- Cso. Vittorio Emanuele 72, Torino

Giovedì 8 febbraio 2018 Ore 19 IL DESIDERIO E LA SUA INTERPRETAZIONEA cura di Emanuele Montorfano
Ore 20:30 TOPOLOGIA E CLINICA A cura di Luciana Testa